I figli della luce

I figli della luce

Vanni Viviani


Anno: 1988
Descrizione: vetrata policroma legata a piombo e dipinta
Dimensioni: cm 200 x 96

Con un'alta vetrata verticale culminante in un arco a tutto sesto, realizzata e ambientata nella sua Ca di Pom, l'artista offre un esempio del proprio eclettismo tecnico lavorando il vetro policromo per comporre uno spazio obbligante. L'altezza intera è occupata da una fitta selva arborea che emerge da spigolose zolle. Due fusti attraversano il triangolo della vita, "figura impossibile" composta dai colori primari dello spettro solare. Sono evocati i versi danteschi che principiano la Commedia: "Nel mezzo del cammin di nostra vita / mi ritrovai per una selva oscura...". I personaggi sferici emergono dalle zolle e s'involano verso l'alto alla ricerca di luce nel disco solare che ha l'identica proporzione dei frutti, al centro dell'arco. Il motivo seghettato del terreno si riproduce nello sfondo schiarendo i toni gradualmente dalla base inferiore e ottenendo un aumento di luminosità nella parte alta dell'immagine. Si denota una fitta moltiplicazione delle strutture triangolari, a partire da quella isoscele che occupa tutto lo spazio fissando il vertice nel cerchio del sole e i lati su cui poggiano le mele. Altri triangoli nascono dalla convergenza e dall'intreccio dei fusti vegetali, fino a quello centrale della "figura impossibile" posto a metà della vetrata, come punto focale sia in verticale che in orizzontale.
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner