Giuseppe Guindani

Mantova, 1886 – Mantova, 1946

Nasce a Mantova nel 1886. Nel 1908, dopo aver abbandonato gli studi tecnici, in compagnia di Bresciani da Gazoldo, Mario Lomini e Achille Funi, frequenta l'Accademia di Belle Arti di Milano. La sua formazione continua a Venezia dove tra il 1909 e il 1910 frequenta la Libera scuola di Nudo all'Istituto di Belle Arti. Ritornato a Mantova mantiene i contatti con gli ambienti artistici della sua formazione: guarda ai post-impressionisti e ai riverberi della stagione fauve, alla secessione viennese, a Monaco a Dresda. Guarda a Klimt, Schiele, Kokoschka, s'interessa al movimento Die Brücke.
Nel 1915 partecipa alla Mostra Artistica Mantovana e le sue opere attirano l'attenzione di Umberto Boccioni. Nel 1919 espone alla Permanente di Milano e nel 1922 alla XIII Biennale di Venezia. A metà degli anni venti si ritira a Malcesine dove trova l'ambiente e la luce che caratterizzeranno la sua produzione artistica. Nel 1939 partecipa al Premio Cremona. Nel 1945, assieme ad Aldo Bergonzoni, sarà nominato Commissario dell'Associazione Artisti Mantovani dal Comitato di Liberazione.
Muore a Mantova nel 1946.
 
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner
fondazionebam.it