Attesa di maturazione e scomparsa

Attesa di maturazione e scomparsa

Vanni Viviani


Anno: 1969
Descrizione: tecnica mista su tela
Dimensioni: cm 100 x 120

Al grappolo d'uva sono tradizionalmente legate varie simbologie, notoriamente anche quella religiosa. Ma qui è più evidente il riferimento alla parabola della vita umana che, a partire dall'acerbo frutto - la giovinezza - giunge gradualmente alla piena maturazione - la vecchiaia - sino al distacco dal tralcio - la sua naturale conclusione esistenziale. Il dettaglio della vigna ingrandisce progressivamente da un riquadro all'altro, come per effetto di uno zoom cinematografico. La simbologia ha pure una valenza cromatica in quanto l'intensità dei colori si fa sempre più densa mentre la visione si ravvicina, sino a tornare fredda nel riquadro con un'apertura spaziale indefinita dove il tralcio reciso si prospetta per una nuova possibilità di vita. L'uva è simbolicamente caricata del significato della temporanea ebbrezza: infatti questo soggetto s'interpone con l'utilizzo delle spighe di grano e l'avvento prossimo del pomo come "personaggio" anch'esso, comunque, sempre inteso con significati riferiti al rapporto tra l'individuo e l'ambiente terragno caro all'artista. Nei sei riquadri dagli spigoli arrotondati, schema grafico più volte proposto dall'artista, che adombrano la pagina a fumetti, si sviluppa una sorta di movimento narrativamente progressivo mentre lo spazio di ciascuno di essi è gradualmente saturato, identificando sempre più il dettaglio del frutto. Il disegno è fortemente demarcato con un contorno nero di matrice Pop, mentre ognuna delle partiture potrebbe consistere formalmente anche separata, ma acquista il significato poetico, oltre il contenuto formale, posta in relazione alle altre nella giusta successione.
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Siglacom - Internet Partner
fondazionebam.it